Gentile dottoressa, sono A. da Palermo, ho 34 anni e ho bisogno di un suo consiglio. Da sempre cerco l’uomo giusto per me, ogni volta mi illudo di averlo trovato e poi mi ritrovo sempre lasciata o comunque trascurata al punto da dover lasciare  il mio partner. I miei rapporti hanno uno schema costante, prima sono loro a corteggiarmi e io sembro rara e preziosa ai lori occhi poi, dopo poco che è iniziato il rapporto, io mi trasformo da principessa del castello a serva, comincio ad essere servile, sempre presente in una parola, mi annullo e loro cominciano a trascurarmi e darmi per scontata. Come posso uscire da questo circolo vizioso? Ho qualcosa che non va? La ringrazio A.

Cara A. credo che nella  sua richiesta si riconosceranno tante donne, per cui le saranno grate. Io credo che lei debba lavorare sulla sua autostima e rafforzare una buona considerazione di se stessa. Soltanto se ci amiamo sapremo accogliere l’amore dell’altro e sembra che lei sia preziosa solo finchè  lo è agli occhi di qualcun altro. Non deve essere amabile per essere amata, deve solo essere se stessa e sapere  quanto vale. E’ importante che si senta preziosa indipendentemente dagli altri e che scelga quando dare e quando prendere, in modo da non essere mai scontata. Non esiste l’uomo perfetto e non esiste la donna perfetta esistono solo persone che con i loro limiti e le loro risorse sono adatte a noi, in una parola ci rendono felici. Impari a capire chi è lei e saprà anche capire chi è quello veramente giusto, senza confondersi ogni volta. Faccia questo e vedrà che il circolo diventerà virtuoso, in bocca al lupo.

D la Repubblica Blog – Giovanna Celia